Marta Malaman - Psicologa e Coach

Chi sono

Marta Malaman, classe 1993, Psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi dal 2019, Coach Evolutiva e Nomade Digitale.

Milano mi è sempre stata stretta: non sopportavo il grigio, il traffico, le persone che corrono ovunque come schegge impazzite. Non era il mio posto nel mondo. Nell’estate del 2019 sono capitata per caso a Fuerteventura e me ne sono innamorata. Un’isola con un’energia speciale, con un modo di vivere che è esattamente l’opposto di ciò a cui ero abituata. Mi sono resa conto che vivere in una società e in una dimensione completamente diversa rispetto a quella in cui si è nati è una delle fonti di arricchimento più grandi che esistono. 

Così è iniziata l’avventura più grande della mia vita: cercare di coniugare il mio lavoro da psicologa con la passione per il viaggio e per la scoperta. Non è stato facile ma ce l’ho fatta: ad oggi sono ufficialmente Psicologa e Nomade Digitale, vivo tra Milano e Fuerteventura ma è solo l’inizio. Sento di aver finalmente trovato la mia strada, la mia felicità, il mio mondo. E mi piacerebbe aiutarti a fare lo stesso

Cosa significa essere Psicologa e Coach?

Come raccontavo prima, ho una doppia formazione: da Psicologa e Coach. 

Questa doppia natura mi permette da una parte di supportarti sul piano emotivo durante un momento di crisi, transizione o cambiamento.  Dall’altra lavoreremo insieme ad un piano d’azione concreto per raggiungere il tuo obiettivo finale. 

I miei valori

Libertà

E' il mio motore, la ragione per cui faccio tutto questo.
La libertà di lavorare da dove preferisco nel mondo, di decidere i miei orari, di ascoltare i miei bisogni.

Empowerment

Credo fermamente che le persone abbiano una spinta innata all'autorealizzazione, e abbiano già dentro di loro le risorse. Io le aiuto a metterle in luce e a potenziarle.

Empatia

Nei miei percorsi e nella mia vita è sempre stato un punto importante. E' fondamentale per me entrare in connessione con l'altro, ascoltarlo davvero, nel profondo.

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi.