Marta Malaman - Psicologa e Coach

Lascia andare la paura del giudizio (prendendo le distanze)

paura del giudizio

Sono sempre stata la classica brava bambina. Bravissima a scuola, figlia modello, sempre ligia al mio dovere, mai una parola di troppo. I complimenti, le lodi mi nutrivano.
E le rare volte che mi dicevano qualcosa di negativo o mi veniva posta una critica? Le conseguenze erano drammatiche. Mi chiudevo in me stessa e rimuginavo per ore su ciò che era successo.

Poi, col passare del tempo, vivendo due anni dall’altra parte d’Europa, compiendo una serie di scelte non proprio approvate da tutti, ho capito che non si può vivere così. Che dovevo slegarmi dalla paura del giudizio. Non permetterle di governare la mia vita.

Sarà capitato anche a te due miliardi di volte che persone, magari anche molto vicine a te, si sentissero in dovere di esprimere il loro parere negativo sulle tue scelte, magari solo perché sono molto diverse dalle loro. Sulla tua vita, magari perché non segui le tappe precostituite da qualcun altro per te. Sul tuo lavoro, solo perché non è nelle loro corde, o perché per loro non è ‘un vero lavoro’ in virtù del fatto che 20 anni fa non esisteva.

Purtroppo il giudizio, nei confronti degli altri e di noi stessi, è insito in noi. E’ parte della nostra società, siamo abituati a giudicare costantemente ciò che fanno gli altri, fin da piccoli.
Ci sarà sempre qualcuno che criticherà qualche tua scelta, e questo non lo puoi cambiare.
Quello che puoi cambiare, che devi cambiare, è la tua reazione.

La tecnica più utile per non farsi influenzare a livello eccessivo dai giudizi degli altri è quella del distanziamento.
Quando una persona ti fa una critica, prima di tutto fai dei bei respiri profondi. Sembrerà banale ma aiuta tantissimo.
Poi chiediti: come mai questa persona sta esprimendo questo pensiero? O anche, cosa mi sta dicendo di questa persona il giudizio che ha appena espresso?
La maggior parte delle volte basta pensarci per pochissimo per comprendere come mai una persona esprima un determinato giudizio su di noi, e spesso è qualcosa che riguarda loro, non voi, la loro storia. Spesso le persone proiettano su di noi le loro debolezze, le loro paure, i loro punti di miglioramento.

Sono sicura che se pensate con attenzione alle volte in cui recentemente vi è capitato di subire dei giudizi particolarmente negativi dalle persone intorno a voi riuscirete ad individuare per ogni episodio una motivazione ben precisa.
Quando ne comprendi il motivo, il giudizio avrà già automaticamente meno potere su di te.
Ricordati sempre che l’idea che le persone hanno di te non corrisponde a chi sei tu davvero. E’ solo la loro percezione.

Come dicevo all’inizio, purtroppo il giudizio è insito nella nostra società, di persone che avranno qualcosa da dire su quello che fai o come conduci la tua vita è pieno il mondo.
Quello che puoi fare è imparare a reagire positivamente, a lasciar andare, a ripartire.